Un romanzo coraggioso e per niente scontato: The Casual Vacancy di J.K. Rowling

Complimenti a J.K. Rowling per aver scritto un libro coraggioso e per niente scontato, nonostante abbia scelto di raccontare una storia non originale.
The Casual Vacancy non mi ha entusiasmato, non è stato per me uno di quei libri dai quali non si riesce a staccarsi, eppure mi ha lasciato la sensazione di non aver sprecato neanche un attimo del tempo che gli ho dedicato.
Non credo ce ne fosse bisogno, ma l’autrice ha dimostrato tutto il suo talento per la narrazione, l’ambientazione e la costruzione dei personaggi, senza mai trascurare un solo elemento della storia; mi sorprende sottolinearlo, sono elementi per me fondamentali nei romanzi, ma in tempi in cui si va affermando una narrativa tutta trama (quando va bene!) e in cui le questioni di stile e di linguaggio sembrano diventate completamente accessorie, credo vada fatto.
In The Casual Vacancy ci sono scene di grande impatto e personaggi forti cui è difficile restare indifferenti, grazie sopratutto a un narratore che ha il dono di saper osservare anche in maniera scientifica ma non distaccata il mondo che va creando con il suo racconto, un narratore la cui voce non è tanto quella dello scienziato positivista, quanto quella dei narratori delle commedie umane che sempre provano e inducono nel lettore empatia verso le proprie creature, con la sola forza delle parole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...