Non una parola di troppo, non una fuori posto

Copertina di Mi riconosciAvrebbe potuto essere solo un racconto intimista, autobiografico o autoreferenziale pubblicato in occasione del primo anniversario della morte di un grande scrittore; avrebbe potuto essere perfino un’esibizione del dolore di cattivo gusto. Invece, grazie a una delle voci più belle della letteratura italiana di questi anni, Mi riconosci di Andrea Bajani (Feltrinelli editore) è diventato una sentita orazione funebre per Antonio Tabucchi, per l’amico perduto e per un autore che tanto ha dato alla nostra lingua e alla letteratura.
Come sempre, Andrea Bajani non spreca parole, è essenziale e condensa senso e significati intorno a quelle che sceglie attentamente per dar vita a narrazioni intense dalla cadenza quasi ipnotica, nelle quali scandaglia nel profondo l’animo umano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...