L’India di Rushdie non è solo un’espressione letteraria

Copertina di Shalimar il clown

Con Shalimar il clown (Mondadori) – storia di sentimenti, passioni, vendette, lotte e intrighi politici sullo sfondo della tragedia del Kashmir e dell’emergente (all’epoca) fondamentalismo islamico armato – Rushdie aggiunge un’altra tessera al mosaico della sua India immaginaria, come se negli anni andasse componendo un vero e proprio romanzo vivo del subcontinente dall’indipendenza ai giorni nostri.

Non manca neanche questa volta la miscela di realismo magico, reinvenzione di più tradizioni letterarie, personaggi unici e soprattutto quella prosa magnetica e ipnotica con la quale Rushdie riesce letteralmente a meravigliare e incantare da trent’anni i lettori, ma dovendo accostare Shalimar il clown a un’altra sua opera, non sceglierei Versi Satanici o I figli della mezzanotte, il suo miglior romanzo e – almeno per me – uno dei più belli di sempre insieme a Viaggio al termine della notteUlisse e Cent’anni solitudine. Indicherei, invece, L’ultimo sospiro del Moro, romanzo bellissimo, ma meno vitale perché l’autore era già costretto a fare i conti con l’essere Salman Rushdie, sia per le sue note vicende personali sia per l’ormai ingombrante statura letteraria; il tema dell’esilio già si affiancava e sovrapponeva a quello della diaspora e dell’essere costantemente in transito tra due mondi; la scrittura di un best seller era un’esigenza editoriale conclamata. In Shalimar il clown si trova pure una maggiore attenzione al tema delle vite nell’ombra (in clandestinità, sotto scorta o dietro falsa identità) e sembra che ci sia una nota di pastiche in più rispetto al passato e qualche funambolismo di troppo nel muovere l’azione avanti e indietro negli anni, che genera – saltuariamente – qualche confusione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...