Perché lo status quo ci piace così tanto?

Ma cos’è questo putiferio sulle parole dela Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini? Possibile che appena uno dica qualcosa – magari non inappuntabile – contro lo status quo culturale di questo Paese (e lo scrivo con la maiuscola nonostante il degrado in cui ci accontentiamo di vivere) ci si debba mettere a cavillare, invece di andare al cuore del problema (o, se preferite, invece della Luna si fissa il dito che la punta)?

Aggiornamento di giovedì 25 settembre, ore 8.20
Davvero si parlava solo di mettere un piatto in tavola? A me parevano parole sulla reiterazione degli stereotipi e il congelamento dei ruoli e non mi pare così sconveniente o fuori luogo invitare i pubblicitari e tutti quelli che hanno un certo potere di rappresentazione a non limitarsi alle donne come oggetti sessuali o come angeli del focolare (o all’uomo solo come bruto o come buon padre di famiglia, se è per questo).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...