Leggere fa crescere. Ancora?

Logo Il Maggio dei LibriAmo leggere, la lettura è una delle mie grandi passioni, mi piace come pochissime altre cose al mondo tanto da aver indirizzato anche le mie scelte formative e professionali, perciò potete immaginare quale valore le attribuisca. Nonostante ciò – o forse proprio per questo – resto quasi sempre profondamente deluso dalle campagne di comunicazione per la promozione della lettura e quella per Il maggio dei libri di quest’anno non fa eccezione.
Continua a leggere “Leggere fa crescere. Ancora?”

Book detector: un sito per lettori militanti?

È stato appena lanciato Book Detector e, incuriosito, qualche sera fa sono andato alla presentazione che si è tenuta nella sala Bausch del teatro Elfo Puccini a Milano. La vera novità del progetto sta nel suo essere in controtendenza rispetto ai principali fenomeni del momento e non mi riferisco solo alla scelta di un nome così poco accattivante (bello il logo invece).  Continua a leggere “Book detector: un sito per lettori militanti?”

La ritraduzione dei classici: conversazione intorno all’Ulisse di Joyce con Enrico Terrinoni e Antonio Gurrado

Copertina dell'edizione I Mammut di Newton Compton editori di Ulisse di James JoyceSabato sera, alla Libreria Internazionale Melting Pot di Milano, in via Vettabbia 3, ho partecipato all’incontro  – uno dei tanti nel cartellone di BookCity MilanoLa ritraduzione dei classici: conversazione intorno all’Ulisse di Joyce con Enrico Terrinoni, traduttore della nuova edizione italiana di Ulisse, pubblicata a gennaio 2012 da Newton Compton editori, e Antonio Gurrado, giornalista, blogger, scrittore.

L’incontro è stato per me l’occasione per scoprire la Libreria Melting Pot che non conoscevo (una di quelle piccole librerie indipendenti e ben radicate nel quartiere, che organizza gruppi di lettura in inglese e in spagnolo e si è attrezzata anche con un servizio di commercio elettronico – non per le versioni ebook però), ma soprattutto di sentir “parlare di letteratura attraverso la traduzione” come prometteva il programma.
Continua a leggere “La ritraduzione dei classici: conversazione intorno all’Ulisse di Joyce con Enrico Terrinoni e Antonio Gurrado”

La battaglia per la libertà di espressione: Salman Rushdie racconta in prima persona a BookCity la sua esperienza degli anni della fatwa

Salman Rushdie e Mario Calabresi al Teatro Franco Parenti per BookCity

Si conclude oggi la prima edizione – la numero zero – di BookCity, manifestazione che nelle intenzioni del comitato organizzatore deve restituire a Milano il ruolo di capitale dell’editoria nazionale. Nel nutritissimo cartellone degli appuntamenti (circa 350 – sparsi dal centro alle periferie – in 3 giorni) che ha portato in città convegni, mostre reading e altri eventi nel segno dei libri, non sono mancati gli incontri con gli autori, una vera e propria manna per i lettori che hanno potuto vederli e ascoltarli dal vivo. Non sono mancate le presenze di grandissimi autori internazionali, tra i quali Salman Rushdie di cui la casa editrice Mondadori ha di recente pubblicato il memoir Joseph Anton, un libro in cui racconta i difficili anni della vita in clandestinità cui era stato costretto dalla “fatwa” pronunciata dall’ayatollah iraniano Khomeyni per aver scritto I versi satanici.

Di seguito, una cronaca – fatta a partire dai tweet che avevo annotato – dell’incontro-intervista con il direttore della Stampa Mario Calabresi e Salman Rushdie, che si è tenuto alle 11 di questa mattina nella Sala Grande del Teatro Franco Parenti di Milano, dal titolo La battaglia per la libertà di espressione: Salman Rushdie ci racconta in prima persona la sua esperienza degli anni della fatwa. Continua a leggere “La battaglia per la libertà di espressione: Salman Rushdie racconta in prima persona a BookCity la sua esperienza degli anni della fatwa”

Rete, Informazione, Potere. Manuel Castells a Meet the Media Guru

Invito per incontro con Manuel Castells nell'ambito di Meet the Media Guru

Ieri sera a Milano, Manuel Castells ha tenuto una conferenza dal titolo Rete, Informazione, Potere organizzata da Meet the Media Guru. La sala del Teatro dell’Arte era gremitissima tanto che molti sono rimasti purtroppo fuori e tanti hanno seguito il live streaming da casa o da spazi allestiti appositamente, a Bologna dall’associazione SociaLab, a Messina in collaborazione con il corso di laurea triennale “Scienze dell’Informazione: Comunicazione pubblica e Tecniche giornalistiche” e con il corso di Laurea Magistrale in “Metodi e Linguaggi del Giornalismo”. Come avviene sempre agli incontri di Meet the Media Guru, c’è stata una grande partecipazione attraverso Internet: sul sito non è ancora disponibile uno storify, ma per farvene un’idea potete dare un’occhiata ai tweet contrassegnati dall’hashtag #MMGCastells. In sala, purtroppo, mancava una rete wi fi cui il pubblico potesse collegarsi e scarso era il segnale delle reti dati dei vari operatori telefonici, perciò la maggior parte dei fortunati astanti è rimasta più passiva impossibilitata a partecipare, ma con un mare di appunti in forma di tweet salvati in bozze. Ecco i miei, il mio personale – non esaustivo – storify della serata. Continua a leggere “Rete, Informazione, Potere. Manuel Castells a Meet the Media Guru”